TESTIMONIAMO LA POTENZA, LA FEDELTA’ DI DIO, IL SIGNORE!


Pubblichiamo integralmente la nostra preghiera della settimana di lunedì 22 febbraio e di 29 febbraio 2016, nostro appuntamento fisso, come segno di vera ed autenica testimonianza della fedeltà del SIGNORE, Dio Onnipotente, che ha vegliato sulla Sua Parola mandandola ad effetto, soprattutto, per quanto concerne l’approvazione al Senato della Repubblica della Legge Cirinnà sulle Unioni Civili il 25 febbraio 2016.

Tutta la gloria al SIGNORE, Dio degli eserciti.

PREGHIERA DELLA SETTIMANA

Lunedì 22 febbraio 2016 Lunedì 29 febbraio 2016 Ore 19.00

“..vi esorto a comportarvi in modo degno della vocazione che vi è stata rivolta” Efesini 4:1 Fratelli intercessori! ..vi esorto a comportarvi in modo degno della vocazione che vi è stata rivolta, con ogni umiltà e mansuetudine, con pazienza, sopportandovi gli uni gli altri con amore, sforzandodovi di conservare l’unità dello Spirito con il vincolo della pace. Efesini 4:1-3

La vostra mansuetudine sia nota a tutti gli uomini.. Filippesi 4:5

Prima dell’apertura di questa sessione di preghiera ricordiamoci sempre di spendere del tempo presentando noi stessi, individualmente davanti al Dio Padre, nel nome del suo amato figlio Yeshua, supplicando la sua misericordia. Ed entriamo nella Santa presenza di DIO con gratidutine e ringraziamento accompagnato con lode. Copriamo questa sessione di preghiera, interamente e noi stessi, individualmente, con il sangue di Gesù Cristo, nel nome di Gesù il Nazareno. Amen!

LA NOSTRA DICHIARAZIONE PER GERUSALEMME - ISRAELE

Oggi (data) SIGNORE Yeshua, non avremo riposo e non ti diamo riposo, finché tu Signore, non abbia ristabilito Gerusalemme e Israele, finché tu Signore non abbia fatto di lei la lode di tutta la terra. Isaia 62:6b-7 Confidiamo nella tua parola oh Dio Onnipotente, che dice: “ Ecco colui che protegge Israele non sonnecchierà nè dormirà” Salmo 121:4. “Gerusalemme, che sei costruita come una città ben compatta, dove salgono le tribù, le tribù del Signore, secondo la legge imposta a Israele, per celebrare il nome del Signore. Qua infatti furono eretti i troni per il giudizio, i troni della casa di Davide. P regate per la pace di Gerusalemme! Quelli che ti amano vivano tranquilli. Salmo 122:3-5 Grazie nel nome di Gesù Cristo. Amen!

PROCLAMAZIONE DELLA SETTIMANA Certo, Dio è buono verso Israele, verso quelli che son puri di cuore. Ma quasi inciamparono i miei piedi; poco mancò che i miei passi non scivolassero. Poiché invidiavo i prepotenti, vedendo la prosperità dei malvagi. Poiché per loro non vi sono dolori, il loro corpo è sano e ben nutrito. Non sono tribolati come gli altri mortali, né sono colpiti come gli altri uomini. Perciò la superbia li adorna come una collana, la violenza li avvolge come un manto. Gli occhi escono loro fuori dalle orbite per il grasso; dal cuor loro traboccano i cattivi pensieri. Sbeffeggiano e malvagiamente progettano d’opprimere; parlano dall’alto in basso con arroganza. Alzano la loro bocca fino al cielo, e la loro lingua percorre la terra. Perciò il popolo si volge dalla loro parte, beve abbondantemente alla loro sorgente, e dice: “Com’è possibile che Dio sappia ogni cosa, che vi sia conoscenza nel’Altissimo?” ecco, costoro sono empi; eppure, tranquilli sempre, essi accrescono le loro ricchezze. Invano dunque ho purificato il mio cuore e ho lavato le mie mani nell’innocenza! Poiché son colpito ogni giorno e il mio tormento si rinnova ogni mattina. Se avessi detto: “Parlerò come loro”, ecco, avrei tradito la stirpe dei tuoi figli. Ho voluto riflettere per comprendere questo, ma la cosa mi è parsa molto ardua, finché non sono entrato nel santuario di Dio, e non ho considerato la fine di costoro. Certo, tu li metti in luoghi sdrucciolevoli, tu li fai cadere in rovina. Come avviene d’un sogno quand’uno si sveglia, cosi tu, signore, quando ti desterai, disprezzerai la loro vana apparenza. Quando il mio cuore era amareggiato e io mi sentivo trafitto internamente, ero insensato e senza intelligenza; io ero di fronte a te come una bestia. Ma pure, io resto sempre con te; tu m’hai preso per la mano destra; mi guiderai con il tuo consiglio e poi mi accoglierai nella gloria. Chi ho io in cielo fuori di te? E sulla terra non desidero che te. La mia carne e il mio cuore possono venir meno, ma Dio è la ròcca del mio cuore e la mia parte di eredità, in eterno. Salmo 73:1-26

Cantico Tu sei Re Tu sei Re, Tu sei Re, sei Re Gesù (2 volte) Noi eleviamo i nostri cuori, noi eleviamo le nostre mani, rivolte verso il Tuo trono lodando Te (2 volte) Ubbidienti al tuo comando come scritto in 1 Timoteo 2:1-5: “Esorto dunque, prima di ogni altra cosa, che si facciano suppliche, preghiere, intercessioni, ringraziamenti per tutti gli uomini, per i re e per tutti quelli che sono costituiti in autorità, affinché possiamo condurre una vita tranquilla e quieta in tutta pietà e dignità. Questo è buono e gradito davanti a Dio, nostro Salvatore, il quale vuole che tutti gli uomini siano salvati e vengano alla conoscienza della verità. Infatti c’è un solo Dio e anche un solo mediatore fra Dio e gli uomini, Cristo Gesù uomo. Noi di Preghiera Italia: ABBA Signore, abbiamo la tua grazia questo giorno (data) di rimanere sulla breccia in favore della nazione Italia e del suo popolo. Oh Dio del cielo e della terra. L’IO SONO, ti chiediamo con umiltà d’avere pietà e sollevare la sorte della nazione Italia in ogni ambito ed in ogni circonstanza. Ti chiediamo di aprire il tuo cielo sopra L’Italia affinché riceva la pioggia nella sua stagione, il sole nella sua stagione e spandi il tuo Santo Spirito affinché ci sia conoscienza della tua verità in Italia. Abba te lo chiediamo nel benedetto nome di Yeshua. Amen Proclamiamo sulla Regione Trentino Alto Adige, SIGNORE, l’IO SONO, il tuo tocco, affinché le coscienze dell’intera popolazione della Regione verso di te si risveglino e che la tua verità sia proclamata ed accettata . Proclamiamo la protezione di Dio sui vari confini e proclamiamo degli intercessori di Preghiera Italia in ogni singolo Comune della Regione Trentino Alto Adige. Tutto nel nome di Gesù Cristo. Amen! Nel nome di Gesù Cristo ti chiediamo Abba Signore, di preservare questa nazione, Italia, ed il suo suolo dalla carestia, dalla cecità e dalla calamità meteorologica. Abbi pietà SIGNORE e perdona tutti gli abusi commessi dai vari amministratori, pubblici e privati sul suolo Italiano nei corsi degli anni. (2Cronache 7:14)

ABBA Signore, la Legge Cirinnà sulle Unioni Civili, riparte con il suo iter parlamentare al Senato della Repubblica mercoledì 24 febbraio 2016, dopo la sospensione per disaccordo totale della settimana scorsa. Oh ABBA, noi (Preghiera Italia) abbiamo in questo visto la tua mano, perciò continuiamo e proclamiamo la tua signoria sopra tutto il Parlamento ed in modo specifico ti supplichiamo affinché il tuo Santo Spirito sia presente e permanente nell’aula di Palazzo Madama del Senato durante tutto il tempo di discussione e votazione di questa Legge Cirinnà affinché la parte abominevole della Legge Cirinnà non prevalga.

Abba, tu hai creato uomo, maschio e femmina, benedicendoli e dicendo: “siate fecondi e moltiplicatevi” Genesi 1:27-28. E l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie, e saranno una stessa carne. Genesi 2:24.

ABBA Signore, hai concesso grazia affinché la tua Parola potesse essere dichiarata e proclamata nell’aula del Parlamento Italiano, questo per noi (Preghiera Italia) una certezza che tu Abba veglierai sulla tua Parola affinché abbia effetto: “poiché nessuna parola di Dio rimarrà inefficace” Luca 1:37

Il giorno 25 febbraio 2016 il Presidente della Repubblica Sergio Matterella ha convocato il Consiglio Supremo di Difesa dello Stato Italiano con l’ordine del giorno: l’esame della situazione internazionale, con particolare riferimento alla Libia, alla regione iracheno – siriano, e l’impatto della situazione sulla sicurezza energetica italiana. Fanno parte del Consiglio Supremo di Difesa, oltre al Presidente della Repubblica Mattarella, il Presidente del Consiglio Renzi, il Ministro dell’Interno Alfano, il Ministro degli Esteri Gentiloni, il Ministro della Difesa Pinotti, il Ministro dell’Economia Padoan, il Ministro dello Sviluppo Economico Guidi, il Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Graziano e altri.

Abba siamo (Preghiera Italia) a supplicarti nel nome di Gesù Cristo di donargli la tua saggezza affinché ogni loro decisione sia ponderata e lungimirante. Amen! Preghiamo per la nostra città o Comune di residenza: “cercate il bene della città dove io vi ho fatti deportare, e pregate il SIGNORE per essa; poiché dal bene di questa dipende il vostro bene”. (Geremia 29:7) ABBA Signore anche oggi, (data) siamo a supplicarti per i vari responsabili della tua chiesa in Italia, apostoli, profeti, evangelisti, pastori e dottori (Efesini 4:11), affinché comprendano l’importanza ed il ruolo fondamentale d’Israele nel tuo piano per l’umanità intera. Che la tua chiesa nel suo insieme possa riconoscere la sua radice cristiana concretamente e correttamente nell’Ebraismo. Ti chiediamo di illuminare i tuoi servi affinché non continuano a guidare la tua chiesa ignorando la sua radice Ebraica. (Osea 4:6) Preghiamo che la chiesa italiana dei nati di nuovo comprenda l’importanza di pregare per il tempo che stiamo vivendo e alla luce della Parola di Dio si fortifici divenendo scudo per spegnere i dardi infuocati del maligno, nel nome di Gesù. Benediciamo tutti i tuoi santi e le opere che tu SIGNORE, gli hai affidati nel nome di Gesù Cristo. Amen! Efesini 6:18

RICHIESTA DI PREGHIERA ABBA Signore, ti chiediamo nel nome di Gesù Cristo di continuare a sostenere Alessandro Rillo. Egli desidera essere uno strumento nelle tue mani. Ti chiediamo ABBA, di toccare la piccola Alessia, soprattutto i suoi occhi. Abbi pietà e glorifica il Tuo nome attraverso la piccola SIGNORE. Grazie per tutto nel nome di Gesù Cristo. Amen! --------------------------------------------------------------------------------------------------------------- ABBA Signore grazie per le risposte in questa sessione di preghiera nel nome di Gesù Cristo. Amen! Cantico Dio è vivente Dio è vivente, no, non è morto (3 volte) Lo sento dentro me, son certo ch’Egli è qui, Lo sento tutto intorno a me. Io canterò, io griderò. Io canterò, io griderò: Alleluia! Quando i cieli si apriranno, oh che gioia allor sarà Canterò, griderò: Alleluia! Sigilliamo l’intera sessione di preghiera con il sangue di Gesù Cristo, nel nome di Gesù Cristo. Amen! Restare in silenzio davanti al Signore per alcuni minuti, in attesa della sua risposta! Ringrazio tutti coloro che condividono per l’edificazione di tutti l’esortazioni che provengono dal Padre Celeste!

Friday Osague

Direttore Preghiera Italia

(Preghiera Sicilia)


Messaggi pubblicati
Messaggi recenti